MAURIZIO ARCANGELI

{"slide_to_show":"1","slide_to_scroll":"1","autoplay":"true","autoplay_speed":"6000","fade":"false","speed":"666","arrows":"true","dots":"false","loop":"true","nav_slide_column":"3","rtl":"false"}
Slider Nav Image

Maurizio Arcangeli nasce a Montecorsaro (MC) nel 1959, vive e lavora a Milano. Dal 1973 al 1977 frequenta il liceo artistico e nel 1979 si iscrive all’Accademia di belle arti di Firenze. Successivamente si trasferisce a Bologna, dove nel 1981 segue il corso di pittura del prof. C. Pozzati.

Nel 1989 partecipa alla mostra collettiva presso la Galleria Franz Paludetto in via Pietro Micca a Torino, dove espone con Umberto Cavenago, Carlo Guaita e Marco Mazzucconi. Nel marzo dello stesso anno, questo medesimo spazio ospita una sua personale, dal titolo “Sottrazioni”. Nel 1991 partecipa alla mostra “Di dieci giorni in dieci giorni”, iniziativa di Franz Paludetto e Giancarla Zanutti nella quale artisti italiani e stranieri presentano ogni dieci giorni una singola opera o installazione presso la Galleria Transepoca di Milano.

Si sono occupati di lui i critici: Ciavoliello, Zevi, Di Pietrantonio, Vettese, Guidi, Christov-Bakargiev, Verzotti, Pontiggia, Meneguzzo.

 

1989
collettiva di Arcangeli, Cavenago, Guaita, Mazzucconi – Galleria Franz Paludetto, via Pietro Micca 21, Torino

Sottrazioni – Galleria Franz Paludetto, via Pietro Micca 21, Torino

1991
Di dieci giorni in dieci giorni – Galleria Transepoca, via San Carpoforo 5, Milano

© Copyright - Castello di Rivara